Distintivo Comando Reparti Arditi C.R.A.I. smaltato

Registrati per scoprire il prezzo

Distintivo del  Comando Reparti Arditi d’Italia, C.R.A.I.  per reduce dei Reparti d’Assalto o Arditi. Realizzato dalla Stefano Johnson di Milano come evidente dal marchio riprodotto al piedino posteriore

Dimensioni circa mm. 16 x 11

In buone condizioni

(Scorri la pagina in basso per ulteriori dettagli e informazioni)

Descrizione

Descrizione

Distintivo del  Comando Reparti Arditi d’Italia, C.R.A.I.  per reduce dei Reparti d’Assalto o Arditi (le Sturmtruppen italiane). Il distintivo è realizzato in metallo, con piedino posteriore per essere portato all’occhiello della giacca. In color oro su un fondo smaltato di nero troviamo un Gladio Romano, circondato da serti di quercia ed alloro, con dicitura FERT  alla guardia costituita da un fascio littorio trasversale al gladio, e le lettere della sigla C.R.A.I. ai quattro angoli del distintivo stesso.  Realizzato dalla Stefano Johnson di Milano come evidente dal marchio riprodotto al piedino posteriore del distintivo.

Il distintivo è stato evidentemente indossato dal suo vecchio proprietario, e seppur con lievi segni del tempo è in buone condizioni, come evidente dalla fotografie allegate alla scheda prodotto.

 

MATERIALE     :  Metallo e smalti

MISURE             :  mm.16 altezza, mm.11 di larghezza

MARCHIO         :  S.Johnson

 

NOTIZIE

 

Dopo la fine della prima guerra mondiale, il I° gennaio 1919 viene fondata a Roma l’Associazione fra gli Arditi di Guerra, dal Tenente del XVIII Reparto d’Assalto, Mario Carli e, il giorno 19 gennaio a Milano, il Capitano degli Arditi Ferruccio Vecchi, del XXX Reparto d’Assalto, fonda la stessa associazione con Filippo Tommaso Marinetti, presso l’abitazione di quest’ultimo, sita in corso Venezia, 61, (Marinetti fu autore dell’articolo Arditi non gendarmi)

Nel 1920 l’Associazione subisce delle modifiche e viene sostituita a Milano dall’Associazione Nazionale Arditi d’Italia, con sigla A.N.A.I.  Con lo statuto del 21 novembre 1920 riprende appieno l’attività, tanto che al I° Congresso Nazionale A.N.A.I., tenutosi a Milano, il Presidente Coletti annuncia pubblicamente la costituzione di 57 Reparti e di 20 in via di definizione. La maggioranza degli arditi aderì al movimento fascista e prese parte alla marcia su Roma, e molti sarebbero diventati importanti capi fascisti, come Giuseppe Bottai e Italo Balbo, anche se l’adesione non sarà unanime.

Il 23 ottobre 1922 venne fondata la FNAI (Federazione Nazionale Arditi D’Italia) da Mussolini che aveva sciolto l’ANAI considerata poco affidabile per il fascismo. Nella FNAI confluirono un gran numero di Arditi.

L’Associazione, nel tempo, cambia diverse volte sigla, fino a che il Maggiore Alessandro PARISI, nella seconda metà degli anni ’30, la tramuta in Comando Reparti Arditi d’Italia , di cui il distintivo in vendita ne è testimone (C.R.A.I.). Nel 1937 Mussolini donò a Roma la Torre dei Conti presso Via dei Fori Imperiali (allora via dell’Impero) e nel 1938 nella torre fu allestito un mausoleo dove sono tuttora conservate le spoglie del Parisi, morto quell’anno in un incidente stradale e presidente della federazione/comando dal 1932.

L’associazione con la denominazione C.R.A.I. rimane in vita fino al 2 agosto 1943, e con decreto legge 704. art. 2. G.U. 5.8.1943. n° 180, viene posta unitamente ad altre istituzioni combattentistiche, alla dipendenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il C.R.A.I. ricompare alla fine del 1943 per poi scomparire definitivamente il 25 aprile 1945. Già nel 1943 il C.R.A.I. subisce la spoliazione di ogni suo bene e dei cimeli che costituiscono la testimonianza storica. La sede nazionale che si trova nella Torre dei Conti, viene definitivamente chiusa. Per la nuova repubblica gli Arditi devono scomparire dalla storia, ma nel 1947, esattamente il 15 aprile, risorge a Roma e a Milano ad opera del Capitano Vittorio AMBROSINI e del Capitano Gianni CORDARA, assumendo la nuova denominazione di A.N.A.I. , tuttora esistente.

 

Notizie

 

 

Cliccando sul seguente link/foto si accede ad una sezione con notizie storiche,documentali e vario inerenti la tematica dell’oggetto in vendita

 

Fonte degli articoli  :  Wikipedia , Arditi

 

5.21

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Distintivo Comando Reparti Arditi C.R.A.I. smaltato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spedizione e pagamenti

PAGAMENTI SICURI - Garantiamo pagamenti sicuri tramite il modulo Paypal. Il pagamento è consentito anche tramite carta di credito alla voce “Paga con un’altra carta”

SPEDIZIONI RAPIDE - Il tuo acquisto sarà affidato ad un corriere espresso il quale assicura tempi di spedizione rapidi e puntuali. Per i costi puoi visualizzare la tabella qui