Terminato

‚ĚĆūüôĀDistintivo ORO per PODESTA’ – ventennio fascista

Registrati per scoprire il prezzo

Distintivo per PODESTA’¬† , in oro e smalti guilloch√©, con spilla posteriore. Questo esemplare √® appartenuto al podest√† di una citt√† del Nord Italia, che dopo l’ 8 Settembre 1943 rimase fedele alla neonata Repubblica Sociale Italiana.

Misure mm.23 x mm.21. In ottime condizioni.

(Scorri la pagina in basso per ulteriori dettagli e informazioni)

 

 

Descrizione

Descrizione

Distintivo da petto, per PODESTA’¬† , in oro e smalti, con spilla posteriore. Questo esemplare √® appartenuto al podest√† di una citt√† del Nord Italia, che dopo l’ 8 Settembre 1943 rimase fedele alla neonata Repubblica Sociale Italiana, e quindi non porta simboli monarchici perch√© storicamente ripudiati dal PFR, cos√¨ come avveniva nell’esercito quando venivano asportate corona e/o nodi savoia dai fregi uniformologici, per adeguare le insegne in attesa dell’adozione dei nuovi simboli.

Come dalle foto di seguito pubblicate, dove si vede il Podest√† di Milano Piero Parini per le strade della citt√† con il Colonnello Colombo della Brigata Muti, che presumibilmente porta al bavero della giacca un distintivo analogo a questo proposto in oro. (foto Wikipedia, Secolo d’Italia)

   

Di pregevole fattura orafa, realizzato interamente in oro 18k, ed impreziosito da smalti guilloch√© azzurri, composto da una placchetta di forma esagonale, avente una sovrastruttura applicata che riporta 6 bracci di un timone ideale (per indicare il comandante alla guida dell’imbarcazione), un fascio littorio centrale,¬† ed una targhetta o cartiglio con inscritta la parola PODESTA’ .

In ottimo condizioni, smalti integri.

 

MATERIALE     :  Oro e smalti

MISURE             :  mm.21 x 23

PESO                   :  gr.2,5

MARCHIO¬† ¬† ¬† ¬† ¬†:¬† –

 

NOTIZIE

In Italia, dal¬†1926¬†al¬†1945, durante l’epoca fascista, con la promulgazione di due delle cosiddette¬†leggi fascistissime, ovvero della legge 4 febbraio 1926, n. 237 (“Istituzione del Podest√† e della Consulta municipale nei comuni con popolazione non eccedente i 5000 abitanti”) e del¬†regio decreto¬†3 settembre 1926, n. 1910 (“Estensione dell’ordinamento podestarile a tutti i comuni del regno”), gli organi democratici dei comuni furono soppressi e tutte le funzioni svolte in precedenza dal¬†sindaco, dalla¬†giunta comunale¬†e dal¬†consiglio comunale¬†furono trasferite al podest√†, che era nominato dal governo tramite regio decreto. Il podest√† d’epoca fascista rimaneva in carica cinque anni con possibilit√† di rimozione da parte del prefetto oppure di riconferma oltre i cinque anni canonici.

Dopo la fine della¬†guerra di liberazione italiana¬†(1945), sulla scorta del¬†decreto legislativo luogotenenziale¬†4 aprile 1944, n. 111 (“Norme transitorie per l’amministrazione dei comuni e delle provincie”), si ristabiliva la carica di sindaco affidandone provvisoriamente la nomina al¬†Comitato di Liberazione Nazionale¬†(CLN). In seguito, grazie al decreto legislativo luogotenenziale 7 gennaio 1946, n. 1 (“Ricostituzione delle Amministrazioni comunali su base elettiva”), il sindaco torn√≤ ad essere eletto dal consiglio comunale: quest’ultimo venne infatti ripristinato dal medesimo provvedimento insieme alla giunta comunale.

Caratteristiche

Nei comuni con popolazione superiore a 5¬†000 abitanti il podest√† poteva essere affiancato da uno o due¬†vice-podest√†¬†(a seconda che la popolazione fosse inferiore o superiore a 100¬†000 abitanti), nominati dal¬†Ministero dell’interno. Il podest√† era inoltre assistito da una¬†consulta municipale, con funzioni consultive, composta da almeno sei¬†consult√≥ri, nominati dal¬†prefetto¬†o, nelle grandi citt√†, dal Ministro dell’interno. Un ordinamento speciale fu invece previsto per la citt√† di¬†Roma, alla cui amministrazione venne preposto il “governatore di Roma”.

Fonti varie Wikipedia

7.20

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Peso .5 kg
Dimensioni 20 × 20 × 20 cm
Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “‚ĚĆūüôĀDistintivo ORO per PODESTA’ – ventennio fascista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spedizione e pagamenti

PAGAMENTI SICURI - Garantiamo pagamenti sicuri tramite il modulo Paypal. Il pagamento √® consentito anche tramite carta di credito alla voce ‚ÄúPaga con un‚Äôaltra carta‚ÄĚ

SPEDIZIONI RAPIDE - Il tuo acquisto sarà affidato ad un corriere espresso il quale assicura tempi di spedizione rapidi e puntuali. Per i costi puoi visualizzare la tabella qui