Novità

DIAZ Bollettino 4 Novembre 1918 – Vittoria

Registrati per scoprire il prezzo

Targa in bronzo del BOLLETTINO DELLA VITTORIA dettato dal comandante Armando Diaz a seguito della fine della Prima Guerra Mondiale

La placca, realizzata in fusione di bronzo, √® firmata da Torquato Tamagnini, ed applicata su una basetta in marmo rosa. Misura circa mm.100 x 160. Insieme originale degli anni ’20

In ottime condizioni

 

(Scorri la pagina in basso per ulteriori dettagli e informazioni)

 

 

Descrizione

Descrizione

Targa in bronzo del BOLLETTINO DELLA VITTORIA , commemorativa della fine della Prima Guerra Mondiale, con l’armistizio di Villa Giusti del 4 Novembre 1918, dove il generale Armando Diaz proclama la vittoria sull’esercito austro-ungarico.

La placca √® realizzata in fusione di bronzo, con il testo integrale del bollettino nella parte centrale, circondato da un bel costrutto scenografico : alla sua sinistra troviamo la Vittoria alata ed una giovane a seno scoperto che imbraccia un fascio littorio di tipo risorgimentale, ed in alto a destra notiamo gli scudi delle giovani Trento e Trieste appena annesse alla nuova rinata patria italiana.¬† L’opera scultorea √® stata disegnata e firmata da Torquato Tamagnini, come evidente dalla firma in basso a sinistra.

Realizzata presumibilmente dalla fusione del bronzo nemico, preda bellica, coeva di quelle realizzate dallo SPOLETTIFICIO¬† R.E. ROMA¬† delle fonderie del Regio Esercito. La placca in vendita √® applicata su una bella basetta in marmo rosa venato, originale anch’essa degli anni ’20

 

MATERIALE     :  Bronzo

MISURE piastra  :  mm.100 x 160

MISURE marmo :  mm.150 x 190

MARCHIO         :  T. TAMAGNINI

 

NOTIZIE

Il¬†Bollettino della Vittoria (qui in versione piastra in bronzo) √® il documento ufficiale scritto dopo l’armistizio di Villa Giusti¬†con cui il generale¬†Armando Diaz,¬†comandante supremo del Regio Esercito, annunci√≤, il 4 novembre 1918, la resa dell’Impero austro-ungarico¬†e la vittoria dell’Italia¬†nella¬†prima guerra mondiale.

Il suo autore materiale sarebbe stato, in realt√†, il generale¬†Domenico Siciliani, capo dell’Ufficio stampa del comando supremo. Ogni anno, il 4 novembre, le istituzioni italiane celebrano l’avvenimento con la¬†Giornata dell’Unit√† Nazionale e delle Forze Armate.

Analogamente fu redatto, dall’ammiraglio¬†Paolo Thaon di Revel,¬†comandante supremo della Regia Marina, il¬†Bollettino della Vittoria Navale. Non fu mai redatto un analogo bollettino per le forze aeree, visto che queste ultime facevano capo al¬†Servizio Aeronautico, reparto destinato agli¬†aeromobili¬†del¬†Regio Esercito: la¬†Regia Aeronautica, terza forza armata del¬†Regno d’Italia, fu infatti istituita nel 1923, dopo la fine della prima guerra mondiale.

Il testo

¬ęComando Supremo, 4 novembre 1918, ore 12; Bollettino di guerra n. 1268

La guerra contro l’Austria-Ungheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, inizi√≤ il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, √® vinta. La gigantesca battaglia ingaggiata il 24 dello scorso ottobre ed alla quale prendevano parte cinquantuno divisioni italiane, tre britanniche, due francesi, una cecoslovacca ed un reggimento americano, contro settantatr√© divisioni austroungariche, √® finita. La fulminea e arditissima avanzata del XXIX Corpo d’Armata su Trento, sbarrando le vie della ritirata alle armate nemiche del Trentino, travolte ad occidente dalle truppe della VII armata e ad oriente da quelle della I, VI e IV, ha determinato ieri lo sfacelo totale della fronte avversaria. Dal Brenta al Torre l’irresistibile slancio della XII, della VIII, della X armata e delle divisioni di cavalleria, ricaccia sempre pi√Ļ indietro il nemico fuggente. Nella pianura, S.A.R. il Duca d’Aosta avanza rapidamente alla testa della sua invitta III armata, anelante di ritornare sulle posizioni da essa gi√† vittoriosamente conquistate, che mai aveva perdute. L’Esercito Austro-Ungarico √® annientato: esso ha subito perdite gravissime nell’accanita resistenza dei primi giorni e nell’inseguimento ha perduto quantit√† ingentissime di materiale di ogni sorta e pressoch√© per intero i suoi magazzini e i depositi. Ha lasciato finora nelle nostre mani circa trecentomila prigionieri con interi stati maggiori e non meno di cinquemila cannoni. I resti di quello che fu uno dei pi√Ļ potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano discese con orgogliosa sicurezza.¬Ľ

Curiosità

Successivamente all’apposizione della targa in tutti i municipi d’Italia, la fama e il nome di Diaz divennero quelli di un eroe nazionale; in alcune versioni, tuttavia, essa non terminava con il nome e il cognome del generale, ma semplicemente con “FIRMATO, DIAZ” (nella forma abbreviata “F.TO, DIAZ”), spesso addirittura senza la virgola. La celebrit√† data al personaggio, unito alla relativa ignoranza o ingenuit√† della molta parte del popolo che a malapena sapeva leggere, fece credere a molti genitori che “firmato” fosse il nome dell’eroe, cos√¨, nei primi anni ’20 del Novecento, in Italia si diffuse, soprattutto nelle fasce pi√Ļ umili, il nome di battesimo “Firmato”, talvolta modificato nel pi√Ļ noto “Firmino” in quanto, pur se presente nel calendario cristiano (i santi Firmato e Flavina, martiri di Auxerre prima del VI secolo, si festeggiano il 5 ottobre) esso non ha mai avuto vera diffusione

 

Torquato Tamagnini (Perugia, 1886 ‚Äď Roma, 1965) √® stato uno scultore e medaglista italiano, ed √® qui l’autore di questa placca in bronzo del Bollettino di Diaz¬† del 4 Novembre 1918

Fu uno scultore che ebbe particolare fama soprattutto per i numerosi monumenti ai caduti della¬†Grande Guerra. Autore di alcuni bronzetti di gusto liberty. Presente alla I Biennale Romana. Fonda la casa d’arte “Corinthia” di Roma.

Monumenti ai Caduti della Grande Guerra

  • 1918 –¬†Forl√¨ del Sannio¬†(Isernia)
  • 1920 –¬†Perugia
  • 1920 –¬†Faleria¬†(Viterbo)
  • 1921 –¬†Pievebovigliana¬†(Macerata)
  • 1921 –¬†Venafro¬†(Isernia)
  • 1921 –¬†Castelleone (Deruta)¬†(Perugia)
  • 1921 –¬†San Pietro Avellana¬†(Isernia)
  • 1922 –¬†Alezio¬†(Lecce)
  • 1922 –¬†Ceprano¬†(Frosinone)
  • 1923 –¬†Tocco da Casauria¬†(Pescara, all’epoca¬†Chieti)
  • 1923 –¬†Arcevia¬†(Ancona)
  • 1923 –¬†Paola¬†(Cosenza)
  • 1923 –¬†Sala Consilina¬†(Salerno)
  • 1923/1925 –¬†Pizzoferrato¬†(Chieti)
  • 1924 –¬†Spoltore¬†(Pescara)
  • 1924 –¬†Parenti¬†(Cosenza)
  • 1924 –¬†Montecelio¬†(citt√† metropolitana di Roma Capitale, all’epoca¬†Provincia di Roma)
  • 1925 –¬†Carlentini¬†(Siracusa)
  • 1925 –¬†Formello¬†(citt√† metropolitana di Roma Capitale, all’epoca¬†Provincia di Roma)
  • 1925 –¬†Allumiere¬†(citt√† metropolitana di Roma Capitale, all’epoca¬†Provincia di Roma)
  • 1925 –¬†San Giovanni in Marignano¬†(Rimini)
  • 1925/1930 –¬†Montepulciano¬†(Siena)
  • 1926 –¬†Guardia Perticara¬†(Potenza)
  • 1926 –¬†Acquaro¬†(Vibo Valentia)
  • 1926 –¬†Mondolfo¬†(Pesaro e Urbino)
  • 1926 –¬†Gerace Marina¬†(citt√† metropolitana di Reggio Calabria, all’epoca¬†Provincia di Reggio Calabria)
  • 1926 –¬†Seminara¬†(citt√† metropolitana di Reggio Calabria, all’epoca¬†Provincia di Reggio Calabria)
  • 1926 (circa) –¬†Taviano¬†(Lecce)
  • 1926/1927 –¬†Terranova da Sibari¬†(Cosenza)
  • 1926/1927 –¬†Das√†¬†(Vibo Valentia)
  • 1926/1929 –¬†Tito¬†(Potenza)
  • 1927 –¬†Calasetta¬†(Carbonia-Iglesias)
  • 1927 –¬†Montazzoli¬†(Chieti)
  • 1928 –¬†Andretta¬†(Avellino)
  • 1928 –¬†Galatina¬†(Lecce)
  • 1934 –¬†Castelforte¬†(Latina)

 

Fonti   Wikipedia

 

12.21

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Peso 2 kg
Dimensioni 30 × 30 × 20 cm
Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “DIAZ Bollettino 4 Novembre 1918 – Vittoria”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spedizione e pagamenti

PAGAMENTI SICURI - Garantiamo pagamenti sicuri tramite il modulo Paypal. Il pagamento √® consentito anche tramite carta di credito alla voce ‚ÄúPaga con un‚Äôaltra carta‚ÄĚ

SPEDIZIONI RAPIDE - Il tuo acquisto sarà affidato ad un corriere espresso il quale assicura tempi di spedizione rapidi e puntuali. Per i costi puoi visualizzare la tabella qui